A F R I C A

Il richiamo alla deità attuato tramite l’invocazione della Musa è un atto coraggioso di chi ancora crede nella bellezza. L’idea che trascende la realtà diviene di essa guida e ricerca per un fine superiore.

Questo progetto iniziato nei pressi di Port Elizabeth si vuol far portavoce di una differente visione di un territorio usurpato, colonizzato, sfruttato, offeso.

Il luogo diventa protagonista nella sua bellezza, nel suo esser “Madre Terra” riappropriandosi del proprio esser divino.

Non più vittima ma Deità.

The reference to the divine made by the invocation of the Muse it’s a brave act of who still believes in the beauty. The idea that transcends the reality becomes its guide and the research for a superior purpose.

This project started around Port Elizabeth, wants to bring out the ‘sound’ of a new vision of a territory that was usurped, colonized, used, offended.

The place becomes the ‘main character’ in its beauty, in its being ‘Mother Earth’, repossessing its sacredness.

No longer a victim but a divine being.

© Giada Maccioni – All rights reserved.